informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Analisi dei costi aziendali: come impostare un controllo dei costi aziendali

Commenti disabilitati su Analisi dei costi aziendali: come impostare un controllo dei costi aziendali Studiare a Trieste

L’analisi dei costi aziendali è di fondamentale importanza per lo stato di salute di un’impresa. Lo sviluppo economico e la crescita dipendono dall’attenzione e dall’accortezza, dalla pianificazione e dalla lungimiranza. Un articolo per comprendere come mai è così importante tenere strettamente sotto controllo le spese per mandare avanti un’impresa.

L’analisi dei costi aziendali

consulente aziendaleLa gestione finanziaria di un’azienda è il segreto del suo successo. Ma perché? Indagare le motivazioni è corretto, ma alla base c’è un concetto molto semplice e banale. Senza un’oculata gestione del denaro si rischia il fallimento, la bancarotta, perdite ingenti, per parlare di economia. Tanto dispiacere, rabbia e frustrazione, se vogliamo addentrarci nella psicologia. Ma no, non è questa la sede per supportare e suggerire comportamenti e competenze “umanistiche”, qui stiamo parlando di numeri. Ecco quali sono le ragioni per effettuare l’analisi dei costi di un progetto:

  • Identificare le spese
  • Stabilire obiettivi
  • Pianificare il risparmio
  • Considerare i rischi
  • Apportare cambiamenti

Un’attività commerciale dev’essere per forza di cose redditizia. Non conosciamo nessuno che abbia deciso di aprire un’attività per vederla andare in rovina. La competizione attuale spaventa, a maggior ragione è sempre doveroso avere un’idea di quali sono i punti di forza e di debolezza di na gestione economica. Individuare e ridurre gli sprechi.

Vediamo nel dettaglio gli elementi chiave che abbiamo elencato.

Analisi dei costi produzione: identificare la spesa

Le spese ci sono in tutte le aziende, tante, a volte troppe. Una buona analisi all’interno di un business plan deve partire dalla definizione di un arco temporale. Si sceglie se porre l’attenzione su un anno, due o tre. Anche di più, ma non sempre è consigliabile, anzi, quasi mai. Meglio muoversi lentamente e valutare passo dopo passo. I costi di gestione vanno poi ripartiti, generalmente in questo modo:

  • Profitti reali (produzione, acquisto, finanziamento, vendite, marketing, etc.)
  • Costi fissi (personale, materie prime, apparecchiature, etc.)
  • Costi su cui è possibile risparmiare (contratti di fornitura, affitti, etc.)

Con questo primo passaggio si riesce a capire quali sono effettivamente le voci di spesa e cosa coprono.

Stabilire degli obiettivi specifici

Solo dopo aver fatto chiarezza, grazie al punto precedente, è possibile stabilire quali saranno le future mosse. Dove e quanto si può risparmiare? Il consulente per l’analisi dei costi aziendali controllerà la gestione economica dei diversi reparti e ottimizzare le dispersioni di denaro, indirizzando un flusso maggiore nei reparti più remunerativi, nel tentativo di aumentare i guadagni.

Pianificare il risparmio in un’azienda

Abbiamo concluso il paragrafo precedente parlando di aumento di guadagni, ma in realtà avevamo anche parlato precedentemente di risparmio, che non è esattamente la stessa cosa. Le uscite vanno limitate, se la situazione non si prevede rosea a maggior ragione. Cosa farà in questo caso il consulente? Andrà alla ricerca di tutti quei costi che non sono effettivamente necessari, trovando alternative a spese che non possono mancare e tagliando là dove invece vi sono reali sprechi. Un esempio completo? Le trasferte in business class? Perché non scegliere l’economy? Perché non rifornirsi presso fornitori che vendono quantità maggiori a costi minori? Potrebbe essere un bene anche per l’ambiente.

Analisi dei rischi aziendali

Non stiamo parlando di rischi legati alla sicurezza, ma bensì dei rischi derivanti dalla riduzione dei costi in seguito ad un’analisi. Non è sempre qualcosa che può coincidere con conseguenze positive, bisogna ammetterlo. Se inizialmente si gode di benessere economico nel lungo periodo può emergere una criticità operativa. È il caso del taglio del personale o degli stipendi, che possono inficiare la qualità del servizio e del lavoro prestato con incidenze a catena, che toccano tutti gli anelli della filiera, compresi i clienti insoddisfatti. Un buon consulente aziendale riesce a prevedere e a moderare questi rischi, per questo non è mai opportuno prendere delle decisioni da soli.

Apportare cambiamenti

Abbiamo già chiarito che il fine ultimo dell’analisi dei costi di un progetto è rendere efficace la spesa, nel tempo e non solo nell’immediato. I primi cambiamenti di solito riguardano questi elementi:

  • Costi del personale
  • Costi di acquisto
  • Costi di produzione
  • Costi di locazione
  • Costi di comunicazione

Si può scegliere se esternalizzare alcune attività non indispensabili, oppure se puntare sulla tecnologia per sostituire processi manuali e renderli più rapidi, cercare fornitori economici o incentivare lo smartworking. La lista sarebbe lunga.

Analisi dei costi aziendali per le start up: la formazione

Le imprese del nuovo millennio sono giovani, smart e dinamiche. Sono giovani anche perché ideate da una fascia della popolazione sotto i trent’anni. Sono fiduciosi e restituiscono la speranza a tutti quanti. Ma a volte, solo a volte, possono essere ingenui. Non conoscono il mercato, improvvisano lo spirito imprenditoriale e la percentuale di aziende che chiude dopo i primi tre anni è alto. Dobbiamo ammettere che il motivo di questo valore negativo è un altro. Purtroppo in Italia i supporti alle piccole imprese e alle libere professioni sono pochi, troppo pochi per la quantità di brillanti menti in attesa di realizzare qualcosa di unico e produttivo.

Ma per fortuna esistono formazioni in grado di dare una preparazione d’insieme incisiva e professionalizzante. È il caso del Master I Livello in Start-up d’impresa dell’Università degli Studi Niccolò Cusano. Connesso alla facoltà di Economia. La durata del master è di 1500 h.

I destinatari sono gli operatori del settore che abbiano desiderio e necessità di ottenere una specializzazione e un aggiornamento professionale su tutto ciò che ruota intorno al mondo delle start up d’impresa. Sono inclusi in questo bacino di utenza anche i neolaureati in materie economiche.

Il recente interesse nei confronti delle start up e delle nuove forme imprenditoriali ha portato l’Università Niccolò Cusano a realizzare questa proposta formativa per soddisfare la richiesta di coloro che vogliono apprendere gli strumenti per la progettazione e l’organizzazione di un’azienda innovativa. Le start up non sono solo le aziende nascenti legate al mondo tecnologico e del web ma tutte quelle che propongono un business originale e moderno, in diversi settori che vanno dall’architettura all’alimentazione.

gestione costi aziendaliStart up, come termine, sta ad indicare anche la fase iniziale di un progetto, le spese relative alla costituzione della società e agli investimenti di tipo strutturale, come uffici e macchinari. L’imprenditore moderno deve avere ben presente qual è la fotografia dello scenario finanziario relativo al settore in cui si inserisce e non solo, anche rispetto ai settori correlati.

Con questo Master otterrai le abilità manageriali necessarie per aiutare un’azienda a superare i vari passaggi dall’idea alla realizzazione, fino al mantenimento e alla gestione di un business vivo e florido. Non male, vero?

La frequentazione del Master di 1500 ore dà diritto al Diploma di Master di I livello in Start Up d’impresa e a 60 cfu. Come tutte le altre proposte didattiche anche questa è in modalità e-learning grazie alla piattaforma accessibile 24 ore su 24. Ecco le materie di studio:

  • Elementi di economia aziendale
  • Project management
  • Business plan e analisi dei costi di gestione
  • Ecosistema delle start-up
  • Aspetti legali
  • Analisi dei rapporti con clienti e fornitori
  • Marketing management
  • Social media marketing
  • Trade and retail marketing
  • Gestione della crisi d’impresa
  • Case studies
  • Project work

Un’opportunità di studio che ti proietta immediatamente nel mondo del lavoro. Un modo per capire da vicino quali sono le dinamiche d’impresa che funzionano e quali sono quelle da migliorare. Un invito a prendere in mano la tua vita e farne un business, prosperoso, duraturo e vincente.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali