informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cercare lavoro su LinkedIn: ecco come fare

Commenti disabilitati su Cercare lavoro su LinkedIn: ecco come fare Studiare a Trieste

Siete arrivati al fatico momento della laurea e siete già proiettati verso l’entrata nel mondo del lavoro? Niente paura: questo è l’articolo che fa per voi. Lo staff della Unicusano di Trieste, infatti, vuole segnalarvi tutti i modi per cercare lavoro su LinkedIn facilmente… e con buoni risultati.
Trovare lavoro su LinkedIn
Linkedin è, infatti, uno strumento che permette ai giovani di inserirsi nella rete dei lavoratori con un semplice click del mouse. Ovviamente, come tutte le piattaforme social, va seguita e curata così da non rimanere “soli” ma tessendo una rete di relazioni – professionali e di stima, appunto – che renderanno più facile la ricerca di lavoro.

Proprio così: è stimato che iscriversi su LinkedIn e spiegare nel modo migliore e più esaustivo possibile le proprie competenze oltre a relazionarsi con professionisti del settore rende più facile l’approccio al mondo del lavoro carpendone subito i suoi standard comunicativi.

LinkedIn trova lavoro: è proprio vero! Dai dati emersi da alcuni studi condotti dallo staff della Unicusano di Trieste, infatti, è il 42% dei laureati ad aver avuto un primo contatto con il mondo del lavoro proprio grazie alla piattaforma.

Ma ecco, come promesso, alcuni trucchi per utilizzare LinkedIn al meglio; se siete interessati continuate a leggere!

Trovare lavoro su LinkedIn: ecco gli step da seguire

Siete pronti? Vi siete registrati al sito? La procedura guidata consente un approccio facile e dinamico con le informazioni da inserire e vi aiuterà a compilare al meglio il vostro profilo.

Ora, però, entriamo maggiormente nel dettaglio e vediamo cosa occorre curare per conquistare offerte di lavoro su LinkedIn …

Aggiornate curriculum e profilo

Come prima cosa, è bene tenere sempre aggiornato  il proprio curriculum online, i propri skills e tutto ciò che riguarda le novità in merito a cose che avete appreso, corsi che avete seguito, nuovi lavori…

Meglio ancora è arricchire il profilo con qualcosa – di professionale – che parli di voi: link ad articoli, infografiche, progetti di lavoro, slide, pdf e documenti.

In questo modo il curriculum si arricchirà e prenderà vita fino a diventare uno strumento interattivo in grado di convogliare l’attenzione del selezionatore verso di voi, garantendovi un colloquio conoscitivo al 100%.

Cambiare foto profilo

E non solo il curriculum , per rendere il profilo perfetto è consigliabile ogni tanto cambiare foto avendo cura di scegliere sempre immagini professionali dove, per fare un esempio, indossate gli abiti che indossereste al lavoro. Niente selfie in bagno, niente foto con amici le cui facce verranno impunemente tagliate, niente serate alcooliche, niente foto in costume da bagno: su LinkedIn conta la facciata lavorativa. Per gli aspetti puramente personali è bene preferire altri social.

A proposito di questo vi consigliamo di prestare sempre attenzione a ciò che pubblicate sui social network: sono molti, infatti, i selezionatori aziendali che andranno a sbirciare – in caso di interesse – anche gli altri profili social a vostro nome. Magari, per le goliardate, utilizzate uno pseudonimo o abbiate l’accortezza di gestire la privacy in modo sensato!

Tradurre il profilo

LinkedIn è un modo per dimostrare le proprie abilità, anche cercando di lanciarsi verso la globalizzazione che sempre più sta permeando il mondo del lavoro. Per questo è consigliabile tradurre il profilo almeno in un’altra lingua. Ma non vi preoccupate, esiste un apposito strumento di LinkedIn che vi permette di farlo senza sforzo.

Usate le keyword giuste

La ricerca in tutti i campi del profilo – ad opera dei recruiters aziendali – avviene tramite le parole chiave. Non dimenticate quindi di utilizzarle dal sommario alle competenze.

Usare gli aggiornamenti di stato

Come tutti i social, LinkedIn prevede un certo “movimento”: ecco perché è bene continuare ad aggiornare il profilo pubblicando degli aggiornamenti di stato. Mi raccomando: che siano pertinenti con la spera lavorativa.

Un esempio piò essere quello di condividere con i vostri contatti la lettura di un manuale dedicato alla disciplina di cui vi state occupando o la partecipazione “live” ad un corso di formazione sull’argomento.

Ultima precisazione: sono consentiti dal galateo da 1 a 4 aggiornamenti al giorno, ma solo se ci sono realmente cose pertinenti da condividere.

Costruite la rete

Su LinkedIn non importa avere tra i propri contatti gli amici del liceo o i compagni con cui si gioca a calcetto: ciò che importa è seguire ed essere seguiti da colleghi ed esperti del vostro settore di riferimento. In questo modo sarà possibile costruire una rete dove si può essere notati e con la quale è importante confrontarsi.

Chiedere delle raccomandazioni

Per lavorare grazie a LinkedIn ed arricchire il profilo, via libera alle raccomandazioni! Possono arrivare da parte di ex docenti universitari, di colleghi, di direttori… L’importante è che il profilo – grazie a queste – acquisti valore. Stessa cosa vale per la conferma delle competenze: chiedetelo a chi davvero può dimostrarlo.

Una volta ricevuta una raccomandazione è cortese rispondere, così da allargare il giro di “references”.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali