informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come allenare la mente allo studio? Le 6 tecniche da provare

Commenti disabilitati su Come allenare la mente allo studio? Le 6 tecniche da provare Studiare a Trieste

Per raggiungere i risultati sperati in ambito accademico (e non solo) è necessario comprendere bene come allenare la mente allo studio. Le nostre facoltà mentali sono come i muscoli di un corpo che ha bisogno di mantenersi in forma e attivo. Memoria, concentrazione, spirito critico, creatività, tutte le abilità della nostra mente possono crescere e migliorare con i giusti esercizi. In questo articolo ti suggeriamo una ginnastica speciale, sei tecniche per apprendere come affrontare lo studio senza stress.

Come prepararsi allo studio

allenamento mentalePer prepararsi allo studio bisogna avere una mente predisposta e lucida. Di questi tempi è parecchio difficile, non riconoscerlo sarebbe ipocrita. Tutti noi abbiamo la testa piena di preoccupazioni, accusiamo il peso delle crescenti responsabilità e viviamo uno stato di precarietà che non accenna a migliorare.

Allenare la mente può essere utile anche a trovare equilibrio in mezzo a tute queste vorticanti pressioni interne ed esterne. Esistono specifiche tecniche e strategie per avere un cervello attivo e brillante, e nei prossimi paragrafi ti illustreremo le migliori, quelle che vengono consigliate dagli esperti. Pensiero laterale, pensare “fuori dalla scatola”, agilità, lucidità. Per avere neuroni capaci di performare al meglio anche in situazioni stressanti come affrontare lo studio bisogna garantire a tutto l’organismo uno stile di vita sano in tutti gli aspetti.

Come per tutta la ginnastica che si rispetti il segreto è racchiuso nella determinazione e nella costanza. Allenare la mente significa avviare un percorso “atletico”, dove l’atleta è il nostro cervello, pronto a intraprendere diversi programmi di allenamento per progredire e sviluppare nuove competenze che prima neanche pensava di possedere. I giusti esercizi e tecniche di allenamento mentale non fanno miracoli ma rendono capaci di gestire meglio le situazioni, risolvere più facilmente problemi e soprattutto conseguire continui risultati appaganti nel percorso formativo universitario.

Ecco quali sono le tecniche per prepararsi allo studio e avere un cervello giovane e forte.

1. Leggere al contrario

Un esercizio semplice semplice, che manda in tilt moltissime persone. Questa tecnica per allenare il cervello attiva il pensiero mettendo in crisi il normale funzionamento di un’attività semplice e fluida come leggere.

Se si legge un brano al contrario ci si rende conto che si stanno pronunciando parole inesistenti, ma l’effetto sul cervello sarà piuttosto concreto. Sarà come camminare al contrario, attivando muscoli che solitamente dimentichiamo di avere e mettendo alla prova le nostre abilità di equilibrio, movimento e coordinazione. Questo esercizio è molto difficile all’inizio, ma si rivela sempre più semplice con il passare del tempo. Quando avrai preso dimestichezza potrai farlo con un’altra lingua, se proprio ti piacciono le sfide difficili.

2. Lettura selezionata

I criteri di lettura di un testo sono standard e automatizzati nel nostro cervello. Leggiamo dall’alto verso il basso e da sinistra verso destra, ma sappiamo che non tutti hanno le stesse modalità. Te ne sarai accorto se hai mai letto qualche fumetto manga giapponese, che inverte il senso di lettura. Apparentemente questa abitudine non sembra utile. Vuoi sapere come allenare la mente allo studio e noi ti proponiamo di leggere fumetti. Ma prova. Vedrai che modificare le tue abitudini di lettura ti porterà a rafforzare abilità poco sviluppate, ma soprattutto ti predispone all’insolito, ti fa uscire dalla tua zona di confort, che non è una cattiva idea.

3. Far nascere nuove idee

La creatività è una facoltà mentale che spesso ha messo in disaccordo i sostenitori della tesi secondo la quale la creatività è una dote innata e coloro che credono che sia possibile allenare la creatività fino a farla diventare un talento integrato nella persona. Noi ci poniamo al centro delle due posizioni estreme, chi nasce senza creatività può comunque esercitarsi e farla crescere, che la possiede già non la perde, ma non è detto che sia in grado di darle valore.

Uno degli esercizi utili per attivare il motore della creatività, affidandosi a un pensiero non razionale e più istintivo, consiste nel guardare le lancette di un orologio e pronunciare ogni sette secondo il nome di una cosa o un animale. Si può scegliere una qualunque categoria. La regola prevede che parola successiva inizi sempre con la lettera finale dell’ultima parola pronunciata.

4. Riposo e studio

Se ti preoccupa sapere come allenare la mente per lo studio sicuramente ti sei già informato su come mantenere la mente lucida, quindi saprai benissimo che le performance del cervello sono strettamente legate allo stato psicofisico, alle condizioni del nostro corpo e al benessere del nostro organismo in generale.

Dormire è importantissimo. Dedichiamo sempre meno tempo al riposo, ci sentiamo in colpa quando siamo poco attivi, sembra sempre che non sia sufficiente il tempo che dedichiamo alla produttività. Sonno e riposo quotidiano sono aspetti della vita da non trascurare. Se tendi a non concederteli allora pianificali in agenda o sul calendario. Solo una mente riposata cattura e assimila informazioni in modo lineare e senza sforzo

5. Movimento e allenamento mentale

Abbiamo parlato del riposo, ma gli studenti e le studentesse sanno che per affrontare la sessione di esami, per studiare bene, ci si deve preparare a trascorrere tanto tempo fermi, seduti, statici. E questo non fa bene. A lungo andare può avere effetti deleteri sullo stato di salute psicofisico, può causare problemi di peso, insonnia, disturbi dell’umore e in generale un sistema immunitario basso, meno capace di rispondere con sollecitudine agli attacchi esterni.

Per mantenere la lucidità mentale molti esperti consigliano di muoversi ogni quaranta minuti, facendo esercizi a corpo libero, qualche posizione di yoga, qualche minuto di stretching. Anche on line non è difficile reperire consigli su come muoversi per mantenere la concentrazione sullo studio e sul lavoro. Permettere al corpo di scaricare le tensioni che si accumulano, e che si ripercuotono anche sulla mente.

6. Mangiare bene per nutrire la mente

Medici e nutrizionisti sono concordi, ma anche neuroscienziati e psichiatri stanno confermando sempre di più lo stretto legame tra alimentazione e benessere della mente. Uno degli aspetti che può modificare le prestazioni mentali è sicuramente il modo in cui si mangia. Zuccheri e farine raffinate possono inficiare sulla lucidità mentale e la concentrazione. Anche le proteine animali in quantità sono da evitare.

In generale il cibo processato e di derivazione industriale offre meno energia fisica e mentale perché affatica l’organismo senza restituirgli una buona dose di sostanze nutritive.

Come affrontare lo studio

tecniche per allenare il cervelloQuesti suggerimenti, queste sei tecniche per allenare il cervello, sono molto utili ma da sole non fanno miracoli. Innanzitutto devi avere motivazione e determinazione dalla tua parte. Adotta un approccio positivo e tieniti sempre pronto ad allontanare le distrazioni.

Evita la pressione sociale, i paragoni con altri studenti e studentesse e il peso delle aspettative degli altri, siano essi genitori, partner o amici. Incoraggiati a dare il massimo e il tuo cervello sarà pronto a collaborare. Sostituisci i pensieri negativi con quelli positivi.

Trova un posto adatto allo studio, dove le distrazioni stiano bene alla larga. L’ambiente circostante ha un effetto sulle performance di studio, non siamo nuclei indipendenti e autosufficienti, ciò che si trova intorno a noi ci condizione, nel male come nel bene. Accendi un incenso, pulisci lo spazio per studiare, arieggia la stanza, e alla fine della tua sessione di studio dedicati alla cura di te stesso concedendoti un premio, meritatissimo.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – Ischukigor

Credits foto 1 e 2: Depositphotos.com – olly18

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali