informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere una delega? La guida passo passo

Commenti disabilitati su Come scrivere una delega? La guida passo passo Studiare a Trieste

Come scrivere una delega? La guida passo passo Capita a tutti prima o poi di scrivere una delega. È interessante iniziare questo articolo con una riflessione. L’avvento della tecnologia anche nell’amministrazione e nella burocrazia apparentemente ha snellito i processi, velocizzato le procedure, ci ha facilitato la vita. Ma siamo sicuri che sia realmente così? Prima sapevamo con certezza che c’era qualcuno che si occupava della trafila e della gestione delle incombenze burocratiche per noi, garantendoci la corretta organizzazione della documentazione. Adesso ne siamo tutti un po’ responsabili, possiamo autocertificarci, produrre ed emettere documenti, ma questo coincide sicuramente con un maggiore carico di responsabilità e di tempo di lavoro. Riflettici.
Ma prima che la tua riflessione ti conduca dritto dritto verso il complottismo ti diamo una buona notizia: sicuramente c’è del buono. Grazie a una gestione decentrata e più capillare siamo in grado e ci è consentito di risparmiare del tempo, soprattutto grazie a un documento importantissimo, i cui oggi vogliamo parlarti: la delega.

Delega generica: a cosa serve e come compilarla

scrivere delega ritiro documenti

La delega è un documento generico tramite il quale è possibile incaricare una persona di fiducia a eseguire un’operazione al posto nostro. La situazione più classica, in cui tutti si possono facilmente immedesimare è quella del ritiro di alcuni documenti (sanitari, della posta, degli uffici). Spesso gli uffici sono aperti soltanto negli orari lavorativi, che giustamente sono orari lavorativi per tutti. Ma come fanno quelli che non possono prendere permessi da lavoro per un qualsiasi motivo? Possono compilare la delega. Per essere valida deve rispettare alcuni criteri ed è per questo che abbiamo scritto questo articolo, per fare in modo che la tua delega sia valida.

Ti ricordiamo, prima di fornirti un modello di delega che puoi applicare a qualsiasi situazione, semplicemente trascrivendo l’esempio su un foglio, che in moltissimi uffici ti viene facilitata la procedura grazie a dei modelli prestampati in cui puoi già trovare la delega scritta nella quasi totalità, dovrai soltanto aggiungere i tuoi dati personali, la data e la firma, per renderla effettivamente valida.

Quindi, prima di consegnare una delega devi sempre avere prima l’accortezza di chiedere se l’ufficio o l’istituzione, o qualsiasi altro interlocutore, possiede già un modulo di delega da stampare, già pronto per l’occorrenza.

Ma per tutti gli altri casi è possibile ricorrere a un modello standard di delega che provvediamo a scriverti qui sotto, affinché lo possa usare qualora si ritenga necessario.

Come si scrive una delega: i dati

Cerchiamo di inquadrare con precisione quali sono i dati che rendono importante la delega, quali sono quelli che non possono mancare. Sostanzialmente il documento si può dividere in due parti: la prima con le informazioni sulla persona che effettua la delega, e la seconda sul delegato, ovvero la persona che sostituirà il delegante nel fare le operazioni. Nella seconda parte si indica di solito anche le motivazioni per cui si è reso necessario tale documento. Non sei obbligato a specificare per filo e per segno cosa ti è successo, basta una dicitura generica, un po’ come nelle giustificazioni delle assenze a scuola.

Per fornirti uno schema più preciso possiamo sintetizzare così:

  • dati anagrafici del delegante: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza;
  • dati anagrafici del delegato: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza;
  • oggetto della delega: cioè l’operazione per il quale il delegante incarica il delegato

Attenzione a quanto concerne l’oggetto della delega, spesso nei modelli da stampare di delega non è specificato quello che realmente è necessario scrivere nell’oggetto per fare in modo che la procedura sia valida. Facciamo un esempio. Se un pacco sta in giacenza in un magazzino o alle poste, difficilmente sarà sufficiente scrivere “ritiro del pacco”, sarà forse più opportuno scrivere anche il numero del pacco.

Alla delega è sempre meglio allegare la fotocopia del documento di identità del delegante. Il delegato non deve per forza avere una fotocopia del suo documento, ma è necessario che abbia con sé l’originale per un eventuale identificazione.

Modello delega generica

DELEGA A: (nome e cognome delegato)

Il/La sottoscritto/a _______________ nato/a ____________ il___________
residente in via ______________________CAP __________ Città ________________
Codice Fiscale _______________________________Documento di identità n. __________________ rilasciato da _____________________il __________________

DELEGA

il/la sig./sig.ra _______________ nato/a ____________ il ___________
residente in via______________________CAP__________Città ___________________
Codice Fiscale _________________________________________________________
Documento di identità n. __________________ rilasciato da_______________________il __________________

a (indicare il tipo di operazione per cui si effettua la delega)

(Luogo e Data)
(Firma Delegante)

Le indicazioni qui sopra dovrebbero esserti utili e sufficienti per compilare una delega per ritiro documenti o qualsiasi altra procedura. Fortunatamente la giurisprudenza ha inserito questa possibilità all’interno dell’amministrazione delle procedure burocratiche, garantendo maggiore flessibilità a un sistema che altrimenti avrebbe reso macchinoso e particolarmente complesso gestire le più piccole incombenze. Speriamo che questo articolo ti sia stato di aiuto. Ricorda sempre che prima di scaricare un modello di delega o di scriverne uno di tuo pugno è sempre meglio verificare se possiede tutte le caratteristiche che ti abbiamo segnalato o se è necessario un documento fornito dall’ufficio, ente o istituzione.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali