informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Curriculum vitae per trovare lavoro: ecco come scriverlo

Commenti disabilitati su Curriculum vitae per trovare lavoro: ecco come scriverlo Studiare a Trieste

Volete conoscere quale è realmente l’importanza di un buon curriculum vitae per trovare lavoro? La risposta a questa domanda arriva direttamente dai recruiters aziendali di Tieste e provincia che – intervistati dallo staff della Unicusano – hanno rivelato quali sono le parti del cv maggiormente di rilievo, come devono essere scritte e quali “catturano” maggiormente il loro interesse.
come scrivere bene il cv
È d’obbligo dire, prima di tutto, che il curriculum vitae deve essere sempre redatto con cura ed attenzione, inserendo tutte le informazioni personali, sul lavoro e sullo studio in maniera chiara e particolareggiata.

Un avvertimento importante (e affatto banale) è: non mentire mai! Ingigantire competenze che si hanno solo a livello base o inserirne alcune che non si possiedono può diventare un’arma a doppio taglio. I recruiters e i selezionatori aziendali, infatti, sono istruiti nello scovare possibili informazioni dissonanti rispetto all’intero contesto e sarà proprio qu quelle che insisteranno in fase di colloquio conoscitivo.

Ecco, quindi, che in questo articolo ci occuperemo di svelare i trucchi relativi a come scrivere bene il cv con la finalità di presentarsi al meglio nella candidatura ad una posizione lavorativa. Non offriamo la certezza di essere assunti – non abbiamo questa presunzione – ma certamente le vostre credenziali di riuscirci si impenneranno!

Importanza del cv: ecco i punti chiave da sottolineare

Dunque, se intendete trovare lavoro con un buon curriculum, ecco alcune dritte su quello a cui i selezionatori aziendali (formati come risorse umane) prestano maggiore attenzione.

Utilizzare il form del curriculum vitae di formato europeo

Come prima cosa, conta la forma. A meno che non vi stiate presentando per una presentazione lavorativa dove la creatività ha il suo importante peso (ad esempio come illustratore o graphic designer) è bene utilizzare un formato preimpostato di curriculum vitae di facile comprensione per tutti i selezionatori: quello europeo.

Il cosiddetto curriculum vitae  europeo Europass è un curriculum preimpostato che si può facilmente scaricare da internet (ad esempio, cliccando su questo link). Contiene già i campi preimpostati da riempire con le proprie informazioni personali, riguardo alla formazione e alle esperienze lavorative.

Non si tratta affatto di omologazione ma di facilitare il lavoro ai selezionatori che sapranno con certezza dove andare a reperire le informazioni che interessano in riferimento ad una specifica posizione lavorativa. Ad esempio: se il contratto proposto è del tipo “apprendistato”, i responsabili delle risorse umane andranno subito a controllare l’età (che deve essere inferiore ai trent’anni). Un altro caso è quello di una posizione di responsabilità: in questo caso si porrà l’attenzione sulle precedenti esperienze lavorative, sulla durata delle stesse e sul ruolo ricoperto.

Fotografia: un accento sulla professionalità

Successivamente, tutti i selezionatori aziendali ammettono di dare un sguardo alla fotografia inserita. Il nostro consiglio è quello di preferire le fototessere dove si veda bene il viso. Niente fotografie in costume da bagno o abbracciati ad amici a cui è stato tagliato a metà il volto.

Possiamo dire che la foto è un po’ lo specchio di quella che sarà la presenza al colloquio: ecco perché è bene utilizzare una fotografia scattate in momenti “professionali” come ad esempio il giorno della laurea o in qualche altra occasione formale.

Informazioni lavorative: focalizzatevi su quelle importanti

Poi, tra i consigli per scrivere il curriculum vitae, non possiamo prescindere dal ricordare che le informazioni lavorative (e anche quelle riferite alle pregresse esperienze formative) devono essere inserite in senso cronologico inverso: dalla più recente a quella più datata.

Inoltre, è importante inserire nel curriculum le esperienze che abbiano una reale affinità con la posizione per la quale ci si sta candidando: niente ricordi di esperienze come babysitter se si vuole  trovare lavoro presso uno studio di avvocati.

Eventualmente è possibile inserire questo genere di informazioni (se sono riferite a volontariato o sviluppo di particolari skills) nella sezione conclusiva  dove vengono specificate le proprie attitudini personali e i punti di forza.

Inoltre, tutte le esperienze che si inseriranno devono essere corredate di data di inizio e data di fine, ruolo ricoperto e principali mansioni svolte.

Se avete trovato utili queste dritte su come scrivere il curriculum, non esitate a divulgare questo articolo, condividendolo sulla vostra bacheca Facebook e taggando i vostri amici alla ricerca di un impiego. Non ci resta che augurarvi… buon lavoro!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali