informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come gestire il tempo con la matrice di Covey

Commenti disabilitati su Come gestire il tempo con la matrice di Covey Studiare a Trieste

Se sei un appassionato di time management hai sentito parlare senza ombra di dubbio della matrice di Covey. No? Allora forse la conosci come matrice di Eisenhower. Si tratta di un metodo per la gestione delle priorità, che valuta le tue attività e ti aiuta a disporle secondo criteri precisi massimizzando e ottimizzando la produttività personale. Entra con noi dentro la dimensione dell’organizzazione del tempo, non schierarti dalla parte di quelli che credono che l’organizzazione sia sinonimo di rigidità, altroché, si tratta di un modo per liberarsi di preoccupazioni e disordine. Vediamo come.

Matrice di Covey o matrice di Eisenhower

come usare la matrice di coveyDiciamolo fin da subito, in realtà questo metodo è molto più conosciuto come matrice di Einsenhower. Perché? Forse perché il presidente degli Stati Uniti era solito pianificare attentamente la propria agenda. A lui si deve la paternità di una frase molto famosa, che riguarda prorio il time management:

Ciò che è importante raramente è urgente e ciò che è urgente raramente è importante

A partire dagli spunti di Dwight D. Eisenhower negli anni successivi Stephen Covey ideò e approfondì il modello, contenuto anche nel suo libro The 7 habits of higly effective people.

Ma a cosa serve la matrice di Covey? A ordinare le priorità distinguendo le urgenze dalle attività superflue e imparando a classificare le cose da fare durante la giornata in base al grado di urgenza e di importanza. Sì, lo sappiamo a cosa stai pensando. Il concetto di importante è sempre connotato da un grandissimo “dipende”. Ciò che risulta per te importantissimo potrebbe non esserlo per un altro e soprattutto, una cosa che ti sembra importante adesso magari tra una settimana potrebbe non esserlo più. Proprio per questo è importante imparare a classificare le attività quotidiane, imparando a ordinarle in base alla nostra scala di valori, impostando un’efficace gestione del tempo.

Per fare un’ulteriore precisazione in questo paragrafo introduttivo non possiamo dimenticare di sottolineare che il concetto di “urgente”, a differenza di “importante” è piuttosto oggettivo. E serve spesso per caratterizzare le azioni che necessitano di attenzione immediata o, per intenderci, quelle a breve scadenza.

La struttura della matrice del tempo di Eisenhower

La matrice del tempo si disegna semplicemente tracciando una croce, immaginaria o reale (ad esempio su un foglio di carta o un foglio elettronico e ottenendo quattro quadranti. I quattro quadranti sono così suddivisi, chiamati e connotati:

Q1 = Crisi: urgente e importante

Q2 = Qualità: importante e non urgente

Q3 = Inganno: urgente e non importante

Q4 = Spreco: non importante e non urgente

Ma, come è giusto che sia, questo ti dice molto poco riguardo a quale sia il senso di questi quadranti. Pertanto li vedremo insieme più dettagliatamente, cercando di capire a cosa servono. I

Il Q1 serve per segnare le azioni urgenti, da fare immediatamente, e che non possono essere né procrastinate né tantomeno delegate ad altri. Qui dentro non dovrebbero comparire troppe azioni, l’invito è quello di ridurle all’osso per non perdere il controllo delle attività e stare sempre in una condizione di emergenza.

Il Q2 è quello delle attività importanti ma non urgenti, progetti che non scadono a breve, che lasciano maggiore margine d’azione. Qui di solito finiscono le azioni per il miglioramento personale, i corsi di formazione, lo sport, le azioni utili a migliorare la qualità della vita. Possono essere “leggermente” procrastinate, ma solo leggermente.

Le attività all’interno del riquadro Q3 sono urgenti ma non importanti, interessante vero? Azioni che vengono ritenute comunemente urgenti, ma a volte sono rimandabili o delegabili. Sono quelle cose che ti vengono appioppate dagli altri e che dipendono da situazioni esterne a te, non impiegare troppo tempo per le attività Q3 o ti renderai presto conto che ti ruberanno energie distogliendoti da ciò che ti interessa davvero.

Veniamo all’ultimo riquadro, il famigerato Q4: il riquadro dello spreco di tempo. Sì, dello spreco di tempo. Attività quasi inutili, superflue, le cosiddette distrazioni, che di solito ti metti in testa per una malsana abitudine all’auto boicottaggio.

Covey Matrix: come usarla al meglio

La matrice di Covey o Einsenhower che dir si voglia è, in sintesi, un elenco dettagliato dei tuoi impegni, che vengono messi in ordine sulla base delle tue priorità, tenendo presente quali sono le risorse a disposizione e le scadenze da rispettare.

Come risulta evidente è importante concentrarsi soprattutto sui primi due quadranti, cercando di evitare il passaggio massiccio di attività dal quadrato 2 al quadrato 1, quello delle attività urgenti. L’idea è che se prendi per tempo le attività importanti non diventano tutte urgenti, giusto?

Ecco una parola magica per valutare le attività e identificare le varie attività dei quadranti: TIME. Ricorda ogni lettera e collegala ai diversi quadranti così:

  • Q1: T = tassativo
  • Q2: I = importante
  • Q3: M = mobile o mansione (da dare a qualcuno)
  • Q4: E = eliminabile

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali