informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Part time orizzontale: tutto sul contratto a tempo parziale

Commenti disabilitati su Part time orizzontale: tutto sul contratto a tempo parziale Studiare a Trieste

Avete ricevuto un’offerta di lavoro con contratto part time orizzontale e volete saperne di più su questa tipologia contrattualistica? Lo staff dell’Università Niccolò Cusano di Trieste vuole venirvi incontro segnalandovi tutte le informazioni necessarie da sapere sul contratto part time.
Contratto a tempo parziale
Genericamente si tende spesso a parlare di “part time” senza dare ulteriori specifiche. Eppure definire così un contratto a tempo parziale non basta in quanto c’è da specificare tra part-time orizzontale e part time verticale.

In questo articolo, dopo una breve introduzione sulla disciplina contrattualistica non a tempo pieno, ci soffermeremo su questa differenza, spiegando le tipologie di contratti nel dettaglio.

Lavoro part time: cos’è ed in cosa consiste

Iniziamo subito da una definizione generale: il lavoro a tempo parziale è un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato, che si caratterizza per una riduzione sull’orario di lavoro rispetto a quanto previsto dai contratti collettivi di lavoro.

Quindi, se il monte di ore settimanali full-time è di 40 ore, il contratto a tempo parziale è di circa 20/25 ore a settimana, a seconda degli accordi intercorsi con l’azienda.

Ma chi sceglie un contratto part time? Molto spesso si tratta di categorie di persone che necessitano di avere più tempo per altre occupazioni come ad esempio giovani madri o studenti. Il lavoro a tempo ridotto, infatti, rende possibile il poter coniugare il lavoro con altri aspetti della vita quotidiana.

Ciò non toglie che di fronte all’esigenza di lavorare anche i contratti part time siano sempre più accettati da parte anche si altre categorie di persone che cercano – comunque – di riuscire ad avere la certezza di uno stipendio fisso.

Il lavoratore part-time, comunque, ha gli stessi diritti economici e normativi di chi lavora a tempo pieno. Nello specifico dovrà essergli garantita la stessa retribuzione oraria del lavoratore a tempo pieno, dovrà avere lo stesso trattamento normativo (ferie, maternità, malattia, infortunio, ecc.), dovrà essergli corrisposta l’indennità di maternità e di malattia e potrà richiedere  l’assegno per il nucleo familiare (in misura intera solo se si lavorano almeno 24 ore settimanali).

Tutti i trattamenti citati dovranno essere rogati proporzionalmente al numero di ore lavorate all’interno della settimana.

Ma vediamo, come accennato in precedenza, le differenze tra i vari tipi di contratto

Part time orizzontale: cosa significa?

Questa tipologia di contratto si riferisce al fatto che la riduzione sull’orario di lavoro è da considerarsi al normale orario giornaliero. Ad esempio, sarà chiesta al lavoratore una presenza di cinque ore anziché delle otto previste da tempo pieno.

In pratica è il classico lavoro a mezza giornata, dove si lavora dalle ore 9 alle ore 13 e non fino alle 18 come i colleghi a tempo pieno (solo per fare un esempio).

Per molti questa tipologia di contratto è ottimale in quanto permette di dedicarsi anche ad altre occupazioni, come già accennato.

Sono principalmente gli studenti universitari iscritti ai corsi online della Unicusano di Trieste a richiedere questa forma contrattualistica così da avere la certezza di possedere tempo da dedicare allo studio.

E non solo: anche molti già occupati decidono di diminuire le ore di lavoro (con il beneplacito dell’azienda) in modo tale da ricominciare a studiare per aggiornare e migliorare la propria formazione e dare nuova linfa vitale al lavoro.

Quando ci si trova di fronte a dover compiere una scelta del genere (ridurre orario lavorativo e conseguentemente anche lo stipendio in favore di riprendere la formazione universitaria) è sempre bene consultare una controparte indipendente che possa fornire ogni informazione in merito.

Si tratta, infatti, di una scelta complessa viste le ripercussioni su gli aspetti economici e previdenziali.

Contratto a tempo parziale verticale: ecco le specifiche

Nel part-time verticale il dipendente non ha una riduzione di orario su base giornaliera ma su base settimanale o mensile o annua. Si tratta, in parole povere, del cosiddetto lavoro su turni che – magari – vede il lavoratore essere occupato tutta la giornata, secondo l’orario normale degli altri dipendenti full time, per poi avere una maggior quantità di giorni liberi settimanali.

Ad esempio, potrebbe lavorare 8 ore al giorno per tre giorni alla settimana; oppure solo alcune settimane o alcuni mesi dell’anno.

Quindi, nel part-time di tipo verticale il lavoratore svolge servizio per le tutte le ore della giornata, ma non tutta la settimana

Part time misto

Infine, è d’obbligo segnalare una tipologia contrattualistica che mixa le due ipotesi spiegate in precedenza. Si tratta del part time misto in cui la prestazione lavorativa sarà a tempo parziale, combinando le modalità di part time orizzontale e part time verticale.

Avete trovato utili queste specifiche sui vari tipi di contratto che non impiegano al lavoratore l’intera giornata? Vi sentite pronti a mettere la vostra firma su un contratto part time? Avete bisogno di altri chiarimenti? Non esitate a contattare il vostro tutor universitario che saprà indirizzarvi al meglio verso questa scelta…

 

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali