informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come impegnare il tempo tra un lavoro e l’altro?

Commenti disabilitati su Come impegnare il tempo tra un lavoro e l’altro? Studiare a Trieste

Impiegare tempo tra un lavoro e l’altro è importantissimo. Le pause, che siano forzate o pianificate, possono fare spazio per uno scatto di crescita formativa e professionale. Indirizzare le proprie energie nel solco giusto può trasformare anche i tempi “improduttivi” in terreno fertile per avanzare nella carriera, ma soltanto se si compiono scelte mirate e se si valuta con attenzione quali passi compiere. Siamo qui per guidarti su questa strada e per mostrarti quante strade si dipanano da un momento di bivio e di pausa tra un lavoro e l’altro.

Come impegnare il tempo tra un lavoro e l’altro?

studiare e lavorare contemporaneamenteQuando si vive la condizione di studente non ci si rende conto del tempo che passa. Spesso e volentieri il tempo vola, scandito da sessioni di esami, semestri di lezioni, organizzazione e pianificazione del percorso universitario. Si arriva alla discussione della tesi e ci si guarda indietro: sembra ieri il giorno in cui eravamo matricole.

Certo, non per tutti è così, a volte per scendere a compromessi con pregressi impegni o con le dinamiche fluttuanti della vita anche l’università viene portata avanti tra salti in avanti e fughe all’indietro, grandi sprint e periodi di stasi. È normale, soprattutto in questo frangente storico in cui la vita ci corre incontro con opportunità e imprevisti che non sempre possiamo controllare.

Soprattutto il mondo del lavoro si mostra particolarmente frammentato e imprevedibile. Un lavoro stabile come veniva inteso decenni fa forse è soltanto una leggenda, se ne parla ancora ma non è più lo standard, ora che il lavoro autonomo e la flessibilità sembrano essere i segni particolari di tutte le condizioni professionali nei vari settori.

E così è facile che i lavoratori si ritrovino da un momento all’altro a chiedersi come impiegare il tempo tra un lavoro e l’altro. La premessa doverosa che ci sentiamo di fare è questa: innanzitutto non ti preoccupare. Sì, non ti preoccupare più di tanto perché è assolutamente normale in questo momento storico che ci siano dei momenti di passaggio che implicano anche fermarsi. Ma veniamo al dunque, fermarsi sul lavoro non significa per forza di cose starsene con le mani in mano. Hai due principali possibilità: studiare e progettare.

Studiare tra un lavoro e l’altro

La prima ipotesi è una delle più proficue in termini di investimento, perché si tratta di concentrarsi sulla formazione, e grazie alla formazione investire il tempo in qualcosa che ha sicuramente un ritorno, se non immediatamente economico indubbiamente dal punto di vista delle competenze, delle abilità e dei requisiti da inserire nel curriculum vitae.
Se decenni fa era impensabile dedicarsi a studiare e lavorare contemporaneamente adesso questa possibilità è assolutamente “sdoganata”, anche grazie alle numerose occasioni offerte dall’innovazione dell’università telematica. Anche chi vuole fare l’Università a Trieste sa di poter finalmente puntare una formazione telematica, equiparata alla formazione universitaria tradizionale, ma gestibile da remoto. Ovvero, tutta la formazione viene erogato tramite una piattaforma di e-learning sempre attiva, 24 su 24, grazie alla quale ogni studente può vedere le lezioni, scaricare materiale didattico, eseguire esercizi di autovalutazione e altro.

È facile intuire gli enormi vantaggi dati da questa modalità, che permette a chi vuole ottenere un titolo di studio universitario (una laurea sia triennale che specialistica) di poter raggiungere questo obiettivo senza preventivare un trasferimento, senza gravare sui costi di affitto, pendolarismo o altro che spesso e volentieri pesano sugli studenti. Per non parlare degli aspetti logistici, che vincolano gli studenti ad essere tutti nello stesso luogo alla stessa ora, e che non essendo ovviamente personalizzati possono essere poco adatti a studenti e studentesse che hanno esigenze diverse per motivi personali, o anche lavorativi.

Dunque, scegliere un corso di laurea on line nella materia di tuo interesse è proprio una buona idea da applicare nei momenti di pausa, quando si deve impiegare in modo fruttuoso il tempo tra un lavoro e l’altro.

Progettare

Quando ti ritrovi a doverti fermare per cause di forza maggiore, che esulano dalla tua volontà, è più difficile accettare di dover stare fermi e veder scorrere il tempo senza lavorare. In quei momenti molte persone si pongono una domanda interessante: e se lavorassi a un progetto tutto mio? Di base l’idea è che non sei tu a dover cercare il lavoro ma il lavoro che deve trovare te. Non è semplice, lo sappiamo. Ma se hai maturato esperienza in un lavoro precedente puoi sempre investirla per fare un nuovo lavoro, in cui sei tu a mettere in gioco le tue competenze e a metterti in gioco. Facciamo esempi pratici di cose che puoi fare quando non lavori, che possano dare frutti economicamente e professionalmente. Hai lavorato in una cucina come aiuto cuoco? Il ristorante ha chiuso? Ok, va bene cercare altri ristoranti in cui poter affiancare lo chef, ma se invece tentassi di lavorare in proprio e magari fare lo chef a domicilio. Non sembra una cattiva idea, che ne dici? Progettare un’alternativa serve a smettere di dover pensare ogni volta di cercare lavoro dopo un contratto, l’ennesimo contratto a termine. Il lavoro sei tu.

Sono solo due idee, due suggerimenti di base, ma possono rivelarsi la chiave di un cambiamento! Facci sapere cosa hai intenzione di fare, e se decidi di formarti siamo qui a tua disposizione per un colloquio di orientamento gratuito per un corso di laurea su misura per te. Clicca qui per compilare il form.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – undrey

Credits foto 1: Depositphotos.com – NastyaBerezen

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali