informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Yoga per principianti: ecco come iniziare

Commenti disabilitati su Yoga per principianti: ecco come iniziare Studiare a Trieste

Lo yoga per principianti è una tecnica utile a ritrovare uno stato di benessere psicofisico. Iniziare a praticare questa disciplina è semplice e si può farlo comodamente da casa, anche se la supervisione di un insegnante è caldamente consigliata. Questa tradizione millenaria coniuga molti aspetti: mente, corpo e spirito. Per imparare a conoscerla e per iniziare a praticare in sicurezza qualche esercizio abbiamo scritto questo articolo con l’aiuto di un esperto.

Che cos’è lo yoga

Tutti conoscono le posizioni di yoga. Ma forse non tutti sanno che lo yoga esiste da millenni. Sì, parliamo di millenni e non di secoli, tanto è profonda e antica l’origine di questa disciplina. Lo scopo è il miglioramento della persona, non solo del suo fisico e della sua postura, ma di tutti i livelli (spirituali e mentali). Gli aspetti più conosciuti della tradizione yogica sono:

  • Respiro
  • Spiritualità
  • Tecniche corporee

yoga per dimagrire

Ma dietro c’è una filosofia che comprende molto altro, dai testi sacri alla dieta, dalle pratiche di igiene quotidiana fino alla condotta sessuale. Stiamo parlando di uno stile di vita e di una concezione dell’esistenza ampia che abbraccia ogni cosa e che si fonda sulla certezza che ogni cosa è collegata. Il termine “yoga” significa appunto unione, un legame che porta ogni elemento dell’esistenza ad entrare in relazione. Per questo motivo una posizione di yoga può agire anche sullo stato psicofisico, perché il corpo agisce sulla mente e viceversa. Un pensiero può causare un sintomo fisico. Se hai già avvertito questa percezione nella tua vita forse ti sei avvicinato allo yoga proprio per tale ragione. Ma le tecniche yogiche sono diverse per stile e tradizione, imparare a conoscerle ti può aiutare a trovare quella giusta per te. Nel prossimo paragrafo descriveremo le i principali stili di yoga e le loro differenze.

Scegliere il giusto tipo di yoga

Iniziare a fare yoga presuppone il giusto spirito accogliente e aperto nei confronti delle novità. Non si tratta di uno sport ma di qualcosa di profondo che trascende dall’aspetto meramente fisico e si avvicina maggiormente all’approccio delle arti marziali. Entrambe sono disciplina, non solo perché possiedono regole ma perché danno una direzione, sono capaci di apportare cambiamenti positivi a livello mentale, aiutando a sviluppare:

  • Chiarezza
  • Serenità
  • Calma
  • Determinazione
  • Coraggio

Questa qualità provengono da punti molto profondi del nostro essere, collegati in parte al corpo fisico ma appartenenti anche ad altri corpi definiti dalla tradizione yoga come “sottili”: i chakra. Sono sette punti energetici situati lungo la colonna vertebrale, posizionati nelle seguenti parti del corpo:

  • Tra coccige e pube
  • Metà inferiore del ventre
  • Metà superiore del ventre
  • Centro del petto
  • Centro del collo
  • Centro della fronte
  • Sopra il cranio

Ogni punto è legato a delle qualità, delle sensazioni, a dei colori. Ad esempio, per eliminare le paure ed ottenere coraggio si lavora sul terzo chakra, colore giallo, legato allo stomaco e all’elemento fuoco. Gli esercizi di yoga per rafforzare questo centro energetico lavorando sulla sicurezza in sé stessi aumentano la sensazione di coraggio e affievoliscono i timori. Questo è solo un esempio, ma ne esistono di innumerevoli. Tutti i vari stili yogici intervengono sul sistema dei chakra, ma non tutti possono risuonare con la tua personalità, anche in questo caso è una questione di preferenze. Impariamo a conoscere i diversi stili per trovare quello adatto a te.

Hayha Yoga

Il più antico e per certi versi il più tradizionale stile di yoga. Posizioni mantenute e stiramenti lunghi e profondi. Una parte di queste lezioni di yoga è basata sul pranayama: tecnica di respirazione consapevole che agisce su tutti i corpi apportano numerosi benefici. Le componenti di una classe di hatha yoga sono:

  • Posture
  • Respirazione
  • Rilassamento
  • Meditazione

Si tratta della suddivisione classica di tutte le lezioni di yoga, simile in quasi tutti gli stili. Questo è lo stile più adatto ai principianti, ma spesso anche i più esperti in altre discipline tornano a praticarlo sovente perché apporta una sensazione di equilibrio impagabile.

Ashtanga Yoga

La ragione per cui sei diventato un principiante di yoga è la perdita di peso. Non ti vergognare della tua motivazione. Nel mondo yogico si pensa che tutte le ragioni che conducono alla disciplina sono degne di esistere e bisogna essere grati alla vita e alle sue sfide se ci portano a praticare. Grazie all’ashtanga yoga si perde peso perché oltre ad eseguire le classiche posizioni di yoga si raggiungono livelli di cardio altissimi, per una quasi totale assenza di riposo tra un esercizio e l’altro. Forse non è molto adatto per i principianti, soprattutto se non pratichi alcun tipo di sport da tanto tempo.

Yoga Iyengar

modi per praticare yoga

I maestri di yoga sono tanti, tutti celebrati dai propri discepoli come dei guru. Uno di questi è stato Iyengar, che ha diffuso la conoscenza di una serie di asana (come si chiamano le posizioni yoga in gergo “tecnico) e della loro capacità di agire sulla biomeccanica del corpo. Un buon insegnante è capace di guidare un principiante ad eseguire gli esercizi senza il rischio di provocare lesioni o di forzare le articolazioni o altre parti del corpo. È particolarmente acrobatico e spettacolare se lo si pratica per tanto tempo e si raggiungono i livelli di flessibilità adatti.

Vinyasa Yoga

Possiamo definire questo stile come dolce. Gli effetti restano potenti, ma l’armonizzazione con il respiro fa sembrare una classe di vinyasa una lezione di danza, il passaggio da un esercizio all’altro e fluido e scorrevole, eseguito con una respirazione di supporto. Vi significa “in modo speciale”, nyasa “posizionare”. Letteralmente la parola si traduce come “posizionare in modo speciale”, questo modo è il collegamento tra movimento e respiro.

Kundalini Yoga

Molto diverso da

gli stili di yoga classici il Kundalini mette insieme:

  • Movimento
  • Respirazione dinamica
  • Meditazione

Le posizioni sono dinamiche, energetiche e finalizzate al risveglio della kundalini: l’energia primordiale che risiede alla radice della colonna vertebrale e che dev’essere appunto risvegliata. Le azioni 

fisiche e mentali (meditazione e recitazione dei mantra) sono in gradi di agire direttamente sul sistema nervoso e su quello ghiandolare (oltre che sui chakra) aumentando la capacità di gestire lo stress e la lucidità mentale.

Posizioni Yoga per principianti

Quando si comincia a fare yoga si vorrebbero fare tante incredibili cose che si sono viste in televisione e nelle riviste. Portare le gambe dietro al collo, piegarsi in avanti e toccare le punte dei piedi con leggiadria, ma scordatelo. O meglio, rimanda questo momento di qualche mese. Per ottenere quei risultati nella pratica dello yoga ci vuole tempo e costanza. Ma per iniziare ecco qualche esercizio da fare pe

r sciogliersi e trovare la giusta forma:

Tadasana: la posizione della montagna

Semplicemente stare in piedi. Ma non è semplice! Farlo con consapevolezza è difficile ma anche estramamente utile. Serve per il radicamento a terra, per trovare stabilità e fermezza.

Uttanasana: piegamento in avanti

Anche piegarsi in avanti sembra semplice ma non lo è. Si esegue sopra il tappetino e lentamente, per farla correttamente bisogna farsi aiutare da un insegnante. Con il passare dei giorni il piegamento diventa sempre più profondo ed efficace.

Bhujangasana: posizione del cobra

Piegamento all’indietro che si esegue pancia a terra e con le mani all’altezza delle spalle. Inspirando ci si solleva sulle braccia mantenendo il mento vicino al collo e lo sguardo rivolto in avanti. Il respiro è lento e profondo. Apre il petto e le spalle ed è utile a chi sta tante ore davanti al computer. Il nostro espero la consiglia agli studenti dei nostri corsi di laurea on line che ne traggono grande giovamento.

Se ti incuriosisce questo modo di allenare corpo e mente insieme ad essere flessibili, gioiosi e forti prova a cercare un corso di yoga vicino a te. Trovi anche molte classi di yoga on line, video e tutorial interessanti, ma per approfondire il tema e per non rischiare di compromettere il tuo corpo eseguendo male gli esercizi ti suggeriamo di contattare un insegnante e di intraprendere questo fantastico viaggio nella tradizione yogica guidato da una persona competente.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali